Dediche e pensieri d’amore per un amore che non esiste.

Non è possibile vivere così. Ho talmente tanta ansia da non riuscire a respirare e da scoppiare a piangere all’improvviso. Non riesco a far niente, non riesco a lavorare.

Non è successo niente, è tutto uguale a ieri. E forse è questo il problema. Aspetto ad occhi sbarrati mentre mi mangio le mani dall’angoscia che lui cambi, che lui si svegli una mattina innamorato di me. Aspetto di diventare importante per lui.
Scrivo dediche e pensieri d’amore per un amore che non esiste. Ogni canzone mi fa pensare a lui e mi trovo a scoppiare a piangere a singhiozzi perché sono pensieri inutili.
Sto sprecando il mio cuore. Piango tutti i giorni. Come fa ad essere amore?
È tossico. Lui è tossico e mi avvelena. Non mi ama ma vuole stare con me. E io lo so che non sarà mai come voglio io ma non riesco a mandarlo via e continuo a volerlo vicino a me per cambiarlo ma so che non cambierà mai ma non riesco a fare a mano di lui. Mi sto ammalando. Sono già malata e non ho la forza di reagire. Io mi odio.
E quando non mi scrive penso sia con un’altra, come ha già fatto, penso che non gli interessa, che sono solo un passatempo per lui e continuo ad accontentarmi. Sono frasi che mi ripeto tutto il giorno e non riesco a uscirne, perché mi faccio bastare il poco che mi da.
Perché poi lui dice che sta bene con me e che vuole stare con ma ma così, senza nulla di più. E io me lo faccio andar bene mentre piango disperata perché aspetto che cambi e che si innamori. È quasi un anno ormai. Non si innamorerà più. Non si innamorerà mai. E trattengo i singhiozzi chiusa nel bagno dell’ufficio.
Scrivo che lo amo e cancello. Non riesco a dirlo. Ma sono totalmente succube di lui. Come faccio a guarire.
Io non sono mai stata così, nessuno mi aveva mai fatto stare così e non so come fare. Non riesco a mandarlo via, a tagliare. E allo stesso tempo non riesco a staccarmi e a prendere le distanze per tutelarmi perché ogni mattina mi sveglio più innamorata e col cuore che mi scoppia. Non so che fare. Non lo so. E mi odio per questo.

Advertisements